Egisto Lotti, avvocato

1898-1984

Attività principali

L'Avvocato Egisto Lotti è ricordato a Fucecchio per il grande contributo, prestato senza pretendere alcun compenso, nella salvezza e nel riordino di centinaia e centinaia di importanti documenti che oggi compongono il prezioso archivio storico comunale. 
Con ricerche d’archivio e racconti di memoria, Lotti ha fatto conoscere ai fucecchiesi la storia, gli usi e i costumi del loro paese pubblicando numerosi volumi tra cui, i più importanti, “Medioevo in un castello fiorentino”, “Cose d’altri tempi”, “Tra spade e mitre”, “Gente così”, “Passato remoto”. 
E' stato Soprintendente onorario della Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Firenze e si è impegnato per la costituzione e all’apertura del Museo civico di Fucecchio. 
E' stato inoltre componente del Comitato di Liberazione Nazionale del capoluogo, dopo essere riuscito a fuggire dai tedeschi che lo avevano preso nella frazione Torre, nella tragica estate del 1944, e portato fino a Sasso Marconi. 
A lui è stato intitolato, nel novembre 2007, l'Archivio Storico Comunale.