TARI - Tributo sui rifiuti

La TARI è un tributo è destinato al finanziamento dei costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, in vigore dal 2014.
Il Comune di Fucecchio ha affidato ad Alia Spa, subentrata a Publiambiente in data 13/03/2017, la gestione del tributo e dei servizi di raccolta porta a porta dei rifiuti, spazzamento e pulizia strade, ritiro ingombranti.

Chi deve pagare

Possessori o detentori, a qualsiasi titolo, di locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. In caso di pluralità di possessori, o di detentori, essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria.

Su cosa pagare

Qualsiasi tipo di locali o aree scoperte, suscettibili di produrre rifiuti urbani. 
Sono esclusi dal pagamento: aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili (non operative); aree comuni condominiali (di cui all’art. 1117 Codice Civile), che non siano detenute o occupate in via esclusiva.

Quando pagare

Si informa l’utenza che le scadenze relative alla tassa sui rifiuti (TARI) 2022 sono state definite per le utenze Domestiche e Non Domestiche con Deliberazione del Giunta Comunale n. 50 del 01.03.2022 “DETERMINAZIONE DEL NUMERO DI RATE E DELLE SCADENZE DELLA TASSA SUI RIFIUTI (TARI) ANNO 2022”.

UTENZE DOMESTICHE e NON DOMESTICHE
  • prima rata di importo commisurato al 33% di quanto dovuto a titolo di TARI 2021, con scadenza entro il 30 marzo 2022
  • seconda rata di importo commisurato al 33% di quanto dovuto a titolo di TARI 2021, con scadenza entro il 30 giugno 2022
  • terza rata a saldo calcolata con le tariffe approvate per l’anno di competenza, con meccanismo di saldo e conguaglio su quanto già versato, con scadenza entro il 2 Dicembre 2022

Gli eventuali conguagli sull’effettiva situazione del 2022 avverranno nell’emissione della prima rata dell’anno successivo.

Nelle more dell’adozione degli appositi provvedimenti, si invitano tutti i potenziali aventi diritto alle esenzioni/agevolazioni TARI a non presentare alcuna domanda.

Sarà premura dell’Amministrazione informare la cittadinanza e mettere a disposizione in tempi congrui la modulistica per le richieste di esenzione/agevolazione sul sito istituzionale.