Progetto Gutenberg, gli alunni di Fucecchio diventano editori

L'assessore all'istruzione Emma Donnini in una classe

Gli alunni delle classi quarte e quinte delle scuole primarie di Fucecchio saranno giudici e sceglieranno, tra una rosa di dieci fiabe inedite appositamente scritte per il progetto Gutenberg, il racconto che dovrà essere pubblicato.
In queste mattine c'è movimento nei plessi delle scuole elementari. Amministratori comunali e rappresentanti di Terzostudio, ideatore del progetto, stanno consegnando a tutti i bambini i materiali che sono stati preparati. Ognuno di loro riceverà: la Tessera del Giudice, il Quaderno con il testo delle 10 fiabe finaliste, la Scheda di valutazione. I bambini, responsabilizzati da questo ruolo, avranno tempo due mesi per leggere le fiabe e formulare il loro giudizio, da cui scaturirà la fiaba che sarà pubblicata. Ma prima della pubblicazione ci sarà un altro importante passaggio: i bambini dovranno scegliere – tra 10 tavole – l'illustrazione più adatta ad intrecciarsi con il testo. L’autore dell'illustrazione vincitrice dovrà poi realizzare altre 8 tavole e con esse si andrà alla pubblicazione del libro. Alla fine del percorso, ogni bambino riceverà una copia del libro che hanno contribuito a realizzare.

Il Progetto Gutenberg, un progetto dove ‘leggere non è mai stato così divertente’, è molte cose insieme: un concorso letterario, un concorso per illustratori, uno strumento molto efficace per stimolare la lettura, visto che i testi hanno il dono della brevità e perché i ragazzi si sentono i protagonisti, investiti di un ruolo importante in quanto unici giudici. Infine, il libro pubblicato che ognuno di loro riceverà, sarà il simbolo concreto e tangibile del loro lavoro e, sicuramente, ogni bambino lo conserverà gelosamente.

“Questa mattina presentando il concorso alle alunne e agli alunni delle scuole primarie – ha dichiarato l'assessore all'istruzione Emma Donnini – abbiamo trovato un grandissimo entusiasmo. E' molta bella l'idea di avvicinare i giovani alla lettura attraverso un concorso che li vede assoluti protagonisti. I frutti delle loro scelte poi saranno tangibili grazie alla pubblicazione del libro illustrato che rimarrà con un bellissimo ricordo della loro esperienza sui banchi di scuola”.


Il Comune di Fucecchio – ha aggiunto l'assessore alla cultura Daniele Cei – crede fortemente nell'importanza di avvicinare le persone, giovani ma non solo, alla lettura e alla cultura in generale. Ne sono testimonianza le tante iniziative promosse in questi anni, sia legate alla presentazione di libri ma anche alla scrittura in generale. Lo abbiamo fatto anche attraverso la creazione di nuovi concorsi, come “Affabula”, un premio letterario e un concorso che ha basato il proprio successo sulla possibilità di lanciare nuovi scrittori”.

Il progetto Gutenberg viene realizzato grazie al contributo delle amministrazioni comunali di Fucecchio e Barberino-Tavarnelle, con il coordinamento delle insegnanti del Circolo Didattico e dell'Istituto comprensivo Montanelli Petrarca di Fucecchio, dell'Istituto comprensivo Don Milani di Tavarnelle.
La prima edizione di questo progetto fu realizzata nel lontano 2001 proprio a Fucecchio e coinvolse oltre 560 ragazzi. Il libro prodotto fu “Il re bellicoso e le patatine col ketchup”, scritto da Zlata Jurin e illustrato da Fabio Dose. La seconda edizione del “Progetto Gutenberg” - 1° premio concorso nazionale di letteratura per l'infanzia fu realizzata nel 2003/2004 con il contributo del Comune di Fucecchio e del Comune di Montopoli Valdarno e coinvolse oltre 1000 ragazzi. Il libro prodotto fu “Elide dov'è?”, scritto da Elena Vesnaver e illustrato da Angelo Giannini. Questi libri ancora oggi sono presenti nelle biblioteche comunali e nelle biblioteche scolastiche delle scuole partecipanti, a disposizione dei bambini di oggi.