Il Natale abbraccia la Terra: a Fucecchio arriva l'Abete della Natura, reale e virtuale

L'abete 2018

Per il secondo anno consecutivo, il tradizionale abete di Natale realizzato con gli addobbi degli studenti non sarà soltanto allestito in piazza Vittorio Veneto, ma raggiungerà le case di tutta Fucecchio attraverso il web e i social. Un progetto partito lo scorso anno quando, causa Covid, le restrizioni non avrebbero permesso di godere appieno della magia del Natale o, quantomeno, non al di fuori delle proprie abitazioni e non nella socialità tipica delle feste natalizie.

Così, anche quest'anno, l'abete sarà sia reale che virtuale e, come da tradizione, verrà addobbato con i lavori realizzati dai bambini e dalle bambine dei nidi d'infanzia, delle scuole dell'infanzia e delle scuole primarie del Comune di Fucecchio. E il tema sarà quanto mai attuale: la natura. Ciascuna sezione o classe potrà realizzare una o più decorazioni sulla Terra quale luogo delle meraviglie che dobbiamo imparare a vedere ed osservare per capire quanto siano preziose. Saranno, dunque, addobbi natalizi legati al nostro pianeta, alla natura, al paesaggio che ci circonda. Le immagini delle decorazioni saranno pubblicate sulle pagini ufficiali Facebook e Instagram del Comune di Fucecchio a partire da lunedì 13 dicembre, mentre i lavori andranno ad addobbare l'abete in piazza Montanelli.

“Voglio innanzitutto ringraziare le educatrici, gli educatori, le maestre e i maestri – commenta la vice sindaco e assessore all'istruzione Emma Donnini – per il lavoro che quotidianamente svolgono con cura e dedizione, regalando alle bambine e ai bambini un'occasione unica di crescita umana all'interno della loro prima comunità. A dicembre 2020 abbiamo creato per la prima volta l'abete virtuale che ha offerto la possibilità di condividere con tutti i lavori realizzati dagli studenti. Un progetto che abbiamo deciso di ripetere quest'anno parlando di un tema che ci vede tutti impegnati in prima linea, ovvero la natura. La nostra volontà – conclude – è quella di provare ad aprire una finestra sulle piccole e grandi comunità, chiamate sezioni e classi, per permettere a chi sta fuori di riassaporare l'entusiasmo e la bellezza di chi vive i luoghi dell'educazione, e portare così un po' della magia del Natale nelle case di tutta Fucecchio”.