Estate 2022, come difendersi dalle ondate di calore

Termometro

Anche per il 2022, la pianificazione delle attività di prevenzione per contrastare gli effetti del caldo è particolarmente rilevante viste le elevate temperature e le previsioni dei prossimi mesi. E' importante, infatti, intensificare la sorveglianza socio-sanitaria, soprattutto nei riguardi dei sottogruppi a maggior rischio, per prevenire eventuali peggioramenti delle condizioni di salute.

Consigli utili

Per prevenire gli effetti negativi del caldo sulla salute, soprattutto per le persone anziane, fragili, che assumono farmaci o i bambini piccoli, è utile durante la stagione estiva seguire dei piccoli ma importanti accorgimenti:

  • non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18, soprattutto anziani, bambini molto piccoli, persone non autosufficienti o convalescenti;

  • in casa, proteggersi dal calore del sole con tende o persiane mantenendo il climatizzatore a 25-27 gradi e, in caso di utilizzo di un ventilatore, non indirizzarlo direttamente sul corpo;

  • bere e mangiare molta frutta, evitando bevande alcoliche e caffeina;

  • indossare abiti e cappelli leggeri e di colore chiaro all'aperto evitando le fibre sintetiche.

Bollettini giornalieri sulle ondate di calore e materiale informativo

Per informare i cittadini, il Ministero della Salute ha elaborato i bollettini sulle ondate di calore, che vengono pubblicati dal lunedì al venerdì fino a metà settembre. I bollettini sono consultabili anche attraverso la app Caldo e Salute, disponibile online per dispositivi Android su Google Play. Il sistema è dislocato in 27 città italiane e consente di individuare, giornalmente, per ogni specifica area urbana, le condizioni meteo-climatiche a rischio per la salute, soprattutto dei soggetti vulnerabili come anziani e malati cronici. Le città monitorate sono: Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo.
Dal portale del Ministero è inoltre possibile scaricare numerosi opuscoli e materiale informativo sulle ondate di calore per la popolazione e per gli operatori del settore sanitario e socio-sanitario.