Approvato il programma per l'installazione della rete 5G a Fucecchio

Mondo sopra la mano

Il 5G a Fucecchio sarà presto realtà. Il Consiglio comunale, nell'ultima seduta, ha infatti approvato all'unanimità il programma per gli impianti di radiocomunicazione e il regolamento per l’installazione di impianti di telecomunicazione relativi alla rete di quinta generazione, che comporterà una significativa evoluzione rispetto alla tecnologia attualmente presente sul territorio.

Un programma che l'Amministrazione comunale ha realizzato tenendo conto di alcuni obiettivi primari, tra cui garantire la salute pubblica minimizzando l'impatto elettromagnetico sulla popolazione residente, ridurre l'impatto ambientale, tutelare i beni di interesse storico, artistico e paesaggistico e garantire le esigenze di copertura di rete del territorio comunale ed il diritto alla connessione da parte di tutta la popolazione.

“Questo regolamento – spiega il sindaco Alessio Spinelli - consentirà all'amministrazione comunale di indirizzare i gestori privati anche su quelle aree del territorio comunale che ad oggi non sono coperte dai servizi in rete. Inoltre questa nuova tecnologia porterà grandissimi benefici a tutte quelle attività produttive e commerciali, e sono oramai sempre di più, che necessitano di una rete ancora più veloce”.

Per predisporre la programmazione, nel dicembre 2020 il Comune di Fucecchio ha affidato l'incarico per la realizzazione del piano alla società Polab, con sede nell'incubatore di Cascina, che oltre ad essere un'eccellenza del territorio, ha come caratteristica peculiare quella di lavorare solo con amministrazioni pubbliche, così da sgombrare il campo da ogni possibile conflitto di interesse con le varie compagnie telefoniche.
Il piano, approvato in Consiglio comunale, si basa su un'attenta analisi delle stazioni radio già presenti sul territorio e propone nuovi insediamenti su cui i gestori potranno localizzare le nuove strutture. L’analisi degli impatti elettromagnetici prodotti dai nuovi insediamenti, è stata inoltre condotta con grande attenzione e dovizia di particolari e tende ad assicurare la massima cautela per le esposizioni della popolazione ai campi elettromagnetici secondo le normative vigenti.

Una tecnologia, quella del 5G, che fornirà alle aziende e alle imprese locali gli strumenti necessari per operare al meglio nell'era della digitalizzazione e della globalizzazione offrendo, ad esempio, alle strutture ricettive la possibilità di essere trovate anche dai turisti stranieri o agli esercizi commerciali di essere contattati da clienti di tutta la regione.

"Ringrazio tutti i gruppi consiliari - ha detto l'assessore allo sviluppo economico e all'ambiente Valentina Russoniello - che dopo un'attenta e partecipata discussione hanno accolto unanimemente il piano proposto. È stato un dibattito ad ampio raggio, aperto ed approfondito. I cambiamenti se non vengono 'governati' si rischia di subirli senza poter indirizzare i cambiamenti nella direzione migliore per i cittadini. La nostra amministrazione comunale, con le scelte fatte, può perseguire obiettivi delicati e vitali come questi, in cui vanno tutelate la salute delle persone e la possibilità del territorio di disporre di adeguata copertura, per sfruttare le occasioni che la rete 5G già ora offre e che potrà fornire in futuro".