Nuove misure a sostegno delle aziende e delle attività commerciali

F24

Un nuovo sforzo per sostenere la ripresa economica di imprese e attività commerciali dopo l’emergenza sanitaria legata al Covid-19. E’ quello messo in campo dal Comune di Fucecchio che, dopo aver “cancellato” la TOSAP e sospeso tutte le rateizzazioni in corso derivanti da accertamenti, ingiunzioni, avvisi di pagamento sulle entrate tributarie con scadenza 30 giugno, sta studiando nuove misure stavolta legate alla TARI, la tariffa sullo smaltimento dei rifiuti. Le agevolazioni riguarderanno le utenze non domestiche, quindi quelle che interessano aziende e attività commerciali. Su queste l‘amministrazione intende ridurre la parte variabile della quota facendosi carico di questa parte attraverso un impegno economico dell’ente che è allo studio in questi giorni insieme ad Alia Spa. Secondo le prime stime questa iniziativa andrà a incidere sul bilancio comunale per una cifra che dovrebbe oscillare tra i 120 e i 140 mila euro. Una riduzione che darà un po’ di ossigeno a quelle imprese e aziende che sono state costrette alla chiusura durante l’emergenza sanitaria e individuate attraverso i codici ATECO.

Per mettere a punto queste misure la Giunta comunale, in accordo con tutti i comuni dell’Empolese Valdelsa, ha anche previsto di spostare le scadenze dei pagamenti con la prima rata che non sarà più il 10 luglio, come previsto dalla delibera del consiglio comunale dello scorso 21 maggio, ma che sarà il 15 settembre. Il nuovo calendario dei versamenti è stato modificato secondo il seguente schema:

  • prima rata in acconto d’importo pari al 33% di quanto dovuto a titolo di Tari 2019 con scadenza entro il 15 settembre 2020;
  • seconda rata in acconto d’importo pari al 33% di quanto dovuto a titolo di Tari 2019 con scadenza entro il 31 ottobre 2020;
  • terza rata a saldo calcolata con le tariffe approvate per l'anno di competenza, con il meccanismo di saldo e conguaglio su quanto già versato, con scadenza 2 dicembre 2020;
  • eventuale conguaglio sull'effettiva situazione 2020 sarà effettuato nella prima fatturazione utile dell'anno 2021;

“Il nostro tessuto economico – ha dichiarato il sindaco Alessio Spinelli - a seguito della crisi sanitaria si è trovato a dover fronteggiare problematiche del tutto nuove rispetto al passato e per questo è necessario prospettare strategie e misure per contrastare la recessione. In questo percorso l'amministrazione comunale vuol essere un soggetto attivo capace di sostenere le imprese. Per questo motivo il Comune di Fucecchio ha immediatamente messo in campo misure straordinarie per fronteggiare l'emergenza con agevolazioni a favore di attività produttive e commerciali il cui bilancio è stato pesantemente penalizzato nel periodo di emergenza da Covid 19. Una delle più importanti è senza dubbio la manovra agevolativa che stiamo studiando sulla TARI per le utenze non domestiche. Un impegno che l’amministrazione comunale si assumerà riducendo la tariffa attraverso l’immissione di risorse proprie. Troveremo queste cifre nel nostro bilancio di previsione, in questa fase così delicata preferiamo sostenere le imprese anche facendo sacrifici importanti su altri settori”.