Ingressi in Toscana da aree extra Schengen

Aereoporto

In Toscana sono attualmente in vigore le ordinanze n.73 del 16 luglio 2020, che disciplina l'ingresso dei cittadini provenienti da aree extra Schengen negli aeroporti di Pisa e Firenze, e n.75 del 28 luglio 2020, che disciplina l'ingresso dei cittadini provenienti da aree extra Schengen nelle stazioni dei pullman.

ORDINANZA N.73 DEL 16 LUGLIO 2020

L'ordinanza prevede:

  1. di demandare alle Aziende Sanitarie territorialmente competenti il compito di allestire, presso gli aeroporti di Pisa e di Firenze, stazioni di accoglienza per cittadini provenienti con voli da aree extra Schengen in cui garantire la registrazione dei soggetti che entrano in Italia e che, ai sensi del DPCM 11 giugno 2020, articolo 4 comma 3, devono effettuare il periodo di 14 gg di isolamento fiduciario con sorveglianza attiva, e di offrire la possibilità di esecuzione di test sierologici e test molecolari;
  2. di garantire la possibilità di isolamento presso alberghi sanitari per i soggetti positivi nonché per eventuali contatti stretti.

L'ordinanza entra in vigore a partire dalla data del 18 luglio 2020 e resterà valida fino alla data finale dello stato di emergenza sanitaria.

ORDINANZA N.75 DEL 28 LUGLIO 2020

L'ordinanza prevede:

  1. di confermare quanto alla ordinanza 73 del 16 luglio 2020 circa l’accoglienza nelle stazioni aeroportuali;
  2. di demandare alle Aziende Sanitarie territorialmente competenti il compito di allestire, presso le stazioni di pullman dove arrivano direttamente cittadini provenienti da paesi extra Schengen, punti di accoglienza dove garantire la registrazione dei soggetti che entrano in Italia e che ai sensi dell’articolo 4, comma 3 del DPCM 11 giugno 2020, come prorogato dal DPCM 14 luglio 2020, devono effettuare il periodo di 14 gg di isolamento fiduciario con sorveglianza attiva, e di offrire la possibilità di esecuzione di test sierologici e test molecolari;
  3. di garantire la possibilità di isolamento presso alberghi sanitari per i soggetti positivi nonché per gli eventuali contatti stretti;
  4. di garantire l’offerta di una struttura recettiva alberghiera anche nel caso di difficoltà a gestire in modo sicuro il periodo di quarantena al domicilio indicato.

L'ordinanza entra in vigore a partire dalla data del 29 luglio 2020 e resterà valida fino alla data finale dello stato di emergenza sanitaria.

 

Allegati Size
Ordinanza n.73 del 16/07/2020 84.16 KB