Inaugurata Piazza Montanelli, grande festa con i bambini delle scuole

La nuova Piazza Montanelli

L’entusiasmo di centinaia di bambini delle scuole di Fucecchio ha fatto da sfondo- mercoledì 8 maggio 2019, all’inaugurazione di Piazza Montanelli, lo spazio del centro cittadino protagonista di un profondo restyling grazie al contributo di 1.490.000 euro che il Governo nel 2017 concesse al Comune attraverso i fondi del CIPE.

La nuova piazza, con al centro il monumento di Giuseppe Montanelli realizzato nel 1892 dallo scultore fiorentino Raffaello Romanelli, ha assunto un volto decisamente più moderno grazie alla nuova pavimentazione in travertino arricchita da alcune fasce longitudinali in acciaio corten, all’inserimento di alberature, al potenziamento dell’impianto d’illuminazione e alla ristrutturazione delle sedute in pietra e degli storici “capitelli”.

Questo nuovo aspetto di Piazza Montanelli è nato da un concorso pubblico che alcuni anni fa fu vinto dalla proposta presentata dal raggruppamento temporaneo di professionisti composto dalla “Helipolis 21 – Architetti Associati”, dalla “Arx srl” e dall’architetto Sandro Saccuti.

La festa ha coinvolto tantissimi cittadini e tanti studenti, grazie alla collaborazione con gli istituti scolastici cittadini (era presente la Dirigente della Direzione Didattica Statale, Maria Elena Colombai), che hanno assiepato i lati della piazza per assistere alla cerimonia alla presenza del sindaco, del presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e dell’arciprete della Collegiata di Fucecchio, Don Andrea Pio Cristiani.

Durante la presentazione sono state ringraziate tutte le aziende che hanno contribuito alla realizzazione del progetto e in particolare l’appaltatore nella figura delle ditte F.lli Colibazzi di Fucecchio e B.&G. Impianti di Terranuova Bracciolini (AR), oltre a AL.CO. di Orta di Atella (CE), Sebastianelli Pavimenti di Ostra (AN) e IRES di Firenze.

Il presidente Giani nel suo intervento ha ricordato l’importante figura di Giuseppe Montanelli e del suo ruolo nella storia toscana e nel percorso verso l’Unità d’Italia.

Con taglio del nastro da parte dei bambini la piazza è stata poi ufficialmente aperta a tutti con una bella festa a ritmo di musica.