Fucecchio riparte dalla cultura

Ingresso biblioteca

Dopo il lungo lockdown il Comune di Fucecchio è a lavoro per promuovere un ricco programma di iniziative ed eventi che a breve permetteranno ai cittadini di tornare ad assaporare il piacere della cultura condivisa.
Il primo passo in questa direzione è la riattivazione dei servizi di consultazione e lettura della Biblioteca comunale “Indro Montanelli”, che ripartiranno da martedì 9 giugno. Così, dopo la riapertura del 25 maggio scorso per i soli servizi di prestito e restituzione libri, adesso sarà possibile anche tornare ad usufruire della sale lettura e studio. Per il momento resterà invariato l'orario di apertura (dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 13), così come invariate resteranno anche le modalità di accesso, con l'obbligo di utilizzo della mascherina e di igienizzazione delle mani all'ingresso. Per assicurare la distanza sociale di sicurezza, l'accesso alle sale lettura sarà consentito ad un massimo di 16 persone contemporaneamente e, in caso di consultazione dei libri della biblioteca, sarà obbligatorio l'utilizzo dei guanti che verranno forniti dal personale, il quale accompagnerà gli utenti ai tavoli lettura dando loro tutte le informazioni necessarie. Resterà ancora chiusa la ludoteca “Albero Fatato”, anche se verranno assicurati i servizi di prestito e restituzione libri per ragazzi.

“Vogliamo ripartire dalla cultura – commenta l'assessore alla cultura Daniele Cei – e siamo felici di tornare ad offrire un servizio che i cittadini stavano aspettando da tempo. Una riapertura che si inserisce all'interno di un più ampio programma di iniziative culturali volto ad animare l'estate della nostra città. Un'esigenza che sentiamo tutti, soprattutto dopo questi difficili mesi di lockdown, e che cercheremo di soddisfare con tanti eventi in programma, ovviamente in linea con i protocolli di sicurezza. Un'estate – conclude – in cui anche la Biblioteca organizzerà iniziative all'aperto, come letture e incontri culturali, durante le quali ci riapproprieremo del nostro paese tornando a riassaporare la bellezza della cultura in loco, dopo un'intensa attività virtuale che, durante la fase emergenziale, ha visto le nostre realtà culturali impegnate in tantissime iniziative web dedicate a grandi e piccini”.