Decreto #CuraItalia: informazioni utili

Immagine mondo e euro

Riportiamo di seguito alcune informazioni utili sui provvedimenti adottati dal decreto #CuraItalia del 17 marzo 2020 e dall'amministrazione comunale a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese per far fronte all'emergenza Covid-19.

(in aggiornamento)

CARTA D'IDENTITA' E DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO

  • La validità ad ogni effetto dei documenti di riconoscimento e di identità scaduti o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del decreto è prorogata al 31 agosto 2020.
  • La validità ai fini dell'espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

PATENTE E PERMESSI

  • La validità ad ogni effetto delle patenti di guida scadute o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del decreto è prorogata al 31 agosto 2020.
  • La validità del permesso provvisorio di guida è prorogata al 30 giugno 2020, senza oneri, nel caso in cui la commissione medioca locale non abbia potuto riunirsi.
  • La validità del foglio rosa con scadenza compresa tra il 1° febbraio e il 30 aprile viene prorogata al 30 giugno 2020.
  • La validità di certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, viene prorogata al 15 giugno 2020.

ASSICURAZIONI RC AUTO e BOLLI

  • L'RC Auto non è stata sospesa ma è stata raddoppiata da 15 a 30 giorni la garanzia dopo la scadenza della polizza. La durata della tolleranza sarà valida esclusivamente fino al prossimo 31 luglio 2020 pertanto, a partire dal mese di agosto, si tornerà alle tempistiche tradizionali.
  • Prorogata al 30 giugno 2020 la scadenza del bollo auto per quelli in scadenza al 31 marzo, 30 aprile o 31 maggio.

REVISIONI E COLLAUDI

  • Potranno circolare fino al 31 ottobre 2020 i mezzi che dovranno essere sottoposti a revisione o collaudo entro il 31 luglio 2020.

MULTE

  • Dal 17 marzo al 31 maggio 2020 la sanzione è ridotta del 30% se il pagamento avviene entro trenta giorni (non più cinque) dalla contestazione o dalla notifica del verbale. 

ISEE

  • La validità delle autocertificazioni delle fasce di reddito (ERA, ERB ERC) utili per le prestazioni rese in ambito sanitario, in scadenza il 31 marzo 2020, è prorogata al 30 giugno 2020.
  • La scadenza del 15 gennaio 2020 (già prorogata al 31 marzo 2020) per gli attestati ISEE presentati nel 2019 è prorogata al 30 giugno 2020.

PENSIONI

A partire dall'assegno di aprile il pagamento delle pensioni avverrà scaglionato su diversi giorni:

  • dal 26 al 31 marzo per la mensilità di aprile
  • dal 27 al 30 aprile per la mensilità di maggio
  • dal 26 al 30 maggio per la mensilità di giugno

Tutte le informazioni dettagliate alla pagina dedicata.

PRESTAZIONI INPS

  • Cassa integrazione ordinaria e cassa integrazione in deroga - previste 9 settimane fino al 31 agosto 2020. Per la cassa integrazione ordinaria domande disponibili online sul portale Inps, per la cassa integrazione in regola domande da presentare agli enti locali.
  • Indennità Covid-19 - indennità previste per il mese di marzo 2020 dell’importo pari ad € 600, non soggette ad imposizione fiscale per: liberi professionisti e collaboratori coordinati e continuativi, lavori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell'Assicurazione generale obbligatoria, lavoratori stagionali dei settori del turismo e delgli stabilimenti termali, lavoratori agricoli, lavoratori dello spettacolo. Domande dal 1° aprile sul portale Inps.
  • Congedo Covid-19 - congedo straordinario di massimo 15 giorni complessivi fruibili, in modalità alternativa, da uno solo dei genitori per nucleo familiare, per periodi che decorrono dal 5 marzo al 3 aprile, fruibile anche a singole giornate ma non a ore. Riconosce un'indennità pari al 50% della retribuzione e spetta a lavoratori dipendenti privati, lavoratori dipendenti pubblici e lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata; non può essere richiesto se uno dei due genitori è disoccupato o non lavoratore oppure beneficiario di altre misure di sostegno al reddito, e neppure nel caso si richieda già il bonus di baby-sitting. Può essere fruito anche da chi ha esaurito il congedo parentale ordinario e da genitori con figli tra 12 e 16 anni (senza retribuzione). Domande già aperte sul portale Inps.
  • Bonus per servizi di baby sitting Covid-19 - bonus per i servizi prestati nei periodi di chiusura scolastica: ai genitori di figli di età inferiore a 12 anni alla data del 5 marzo 2020; anche in caso di adozione e affido preadottivo; oltre il limite d’età di 12 anni, in presenza di figli con handicap in situazione di gravità, purché iscritti a scuole di ogni ordine grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale; è erogato mediante libretto famiglia di cui di all’articolo 54-bis della legge 24 aprile 2017, n. 50. Domande dal 1° aprile sul portale Inps.
  • Permessi ex L.104/92 Covid-19 - incremento dei giorni di permesso retribuiti per cui, in aggiunta ai 3 giorni mensili già previsti dalla legge n. 104/92 (3 per il mese di marzo e 3 per il mese di aprile), è possibile fruire di ulteriori 12 giorni complessivi per i mesi di marzo e aprile.
  • Sospensione degli adempimenti e dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei lavoratori, fermo restando l’obbligo di riversamento all’Istituto entro la data di ripresa dei versamenti in un'unica soluzione (senza applicazione di sanzioni e interessi), o mediante rateizzazione (fino a un massimo di cinque rate mensili dello stesso importo, senza applicazione di sanzioni e interessi).

Tutte le informazioni dettagliate alla pagina dedicata.

TRIBUTI COMUNALI

  • TOSAP 2020: esenzione dal pagamento per i concessionari dei settori alimentari, non alimentari e produttori agricoli dei mercati in sede fissa, relativamente alle settimane in cui i mercati non vengono svolti; esenzione dal pagamento per i pubblici esercizi relativamente al periodo intercorrente tra la data di sospensione obbligatoria delle rispettive attività e la riapertura; per le altre categorie scadenza posticipata al 30 giugno 2020 per chi paga in un’unica rata e con quattro scadenze periodiche (30 giugno, 31 luglio, 30 settembre, 31 ottobre 2020) per chi paga con rateizzazione.
  • IMPOSTA SULLA PUBBLICITA': scadenza posticipata al 30 giugno 2020 per chi paga in un’unica rata e con quattro scadenze periodiche (30 giugno, 31 luglio, 30 settembre, 31 ottobre 2020) per chi paga con rateizzazione
  • TARI: esenzione dal pagamento per i concessionari dei settori alimentari, non alimentari e produttori agricoli dei mercati in sede fissa, relativamente alle settimane in cui detti mercati non vengono svolti; per le altre utenze non sono state definite le scadenze di versamento perché saranno fissate in seguito tenendo di conto dell’evoluzione della situazione dell’epidemia e sulla base degli indirizzi dati dal Governo.
  • IMU: la giunta comunale non ha assunto alcuna determinazione in materia di versamenti IMU in quanto le scadenze dei pagamenti sono fissate dalla normativa nazionale. L’auspicio è che la scadenza venga posticipata in maniera significativa per favorire i contribuenti.
  • ACCERTAMENTI, INGIUNZIONI, AVVISI DI PAGAMENTO: sospese tutte le rateizzazioni in corso derivanti da accertamenti, ingiunzioni, avvisi di pagamento scadenti dall’8 marzo al 30 giugno (o altro termine) sulle entrate tributarie ICI, IMU, TASI, TARI, ICP, TOSAP. Il numero delle rate è automaticamente aumentato di un numero di rate pari a quelle oggetto di sospensione, anche in deroga alla durata massima del periodo di rateizzazioni previsto nei regolamenti comunali. 

Tutte le FAQ dell'Agenzia delle Entrate

MUTUI PRIMA CASA

  • I titolari di un mutuo contratto che siano nelle situazioni di temporanea difficoltà previste dal regolamento del Fondo di Solidarietà possono beneficiare della sospensione del pagamento delle rate fino a 18 mesi.
  • I lavoratori dipendenti in cassa integrazione e i lavoratori autonomi che abbiano subito un calo del proprio fatturato superiore al 33% rispetto al fatturato dell’ultimo trimestre 2019 possono beneficiare della sospensione del pagamento delle rate per un periodo di almeno 30 giorni.
  • Per tutte le ipotesi di accesso al Fondo non è più richiesta la presentazione dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) ed è previsto che il Fondo sopporti il 50% degli interessi che maturano nel periodo della sospensione.
  • Per ottenere la sospensione del mutuo è necessario presentare la domanda alla banca che ha concesso il mutuo e che è tenuta a sospenderlo dietro presentazione della documentazione necessaria.

Tutte le informazioni dettagliate alla pagina dedicata.

SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI

  • Sospensione dei pagamenti per i servizi scolastici e dell’infanzia a decorrere dal 5 marzo 2020.
  • Per i servizi ancora da fatturare saranno addebitati i soli giorni effettivi di utilizzo mentre per i servizi per i quali siano già stati corrisposti degli importi da tariffa che coprono prestazioni o periodi di servizio non ancora usufruiti le somme corrisposte saranno portate a credito per futuri periodi di fruizione. Laddove non vi siano più le condizioni per valorizzare i pagamenti già effettuati, come nel caso di bambini che passino a un ciclo scolastico per cui non è prevista l'erogazione dei servizi, l’amministrazione comunale provvederà al rimborso delle cifre corrisposte.

Tutte le informazioni dettagliate alla pagina dedicata.

VERSAMENTI FISCALI E CONTRIBUTIVI

  • Sospensione, per gli operatori dei settori più colpiti dalla crisi, dei versamenti di contributi e ritenute per lavoratori dipendenti dei mesi di marzo ed aprile. Settori interessati: turistico-alberghiero, termale, trasporti passeggeri, ristorazione e bar, cultura (cinema, teatri), sport, istruzione, parchi divertimento, eventi (fiere/convegni), sale giochi e centri scommesse.
  • Sospensione, per i contribuenti con fatturato fino a 2 milioni di euro, dei ersamenti IVA, ritenute e contributi del mese di marzo. In aggiunta, per i contribuenti delle 4 province più colpite (Piacenza, Lodi, Cremona, Bergamo) sospensione dell’IVA a prescindere dal fatturato.
  • Per gli operatori economici ai quali non si applica la sospensione, il termine per i versamenti dovuti al 16 marzo viene posticipato al 20 marzo.
  • Sospensione del pagamento del canone di concessione e del prelievo erariale dei centri scommesse.
  • Disapplicazione della ritenuta d’acconto per professionisti senza dipendenti sulle fatture dei mesi di marzo ed aprile.
  • Introduzione di un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute per la sanificazione dei luoghi di lavoro, con un tetto al beneficio di 20 mila euro. /
  • Incentivi ai lavoratori: 100 euro in più in busta paga per i lavoratori che nel mese di marzo svolgono la prestazione sul luogo di lavoro (quindi non in smart working), in proporzione ai giorni lavorati. Spetta ai lavoratori con reddito fino a 40 mila euro.
  • Estensione della deducibilità delle donazioni effettuate dalle imprese ai sensi dell’articolo 27 L. 133/99, che disciplina le disposizioni in favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche; introduzione di una detrazione per le donazioni delle persone fisiche fino a un beneficio massimo di 30.000 euro. La Protezione Civile è autorizzata ad aprire appositi conti correnti destinati a raccogliere le donazioni liberali per l’emergenza COVID-19.
  • Riconoscimento, a negozi e botteghe, di un credito d’imposta pari al 60% del canone di locazione del mese del mese di marzo.
  • Sospensione dei termini del processo tributario.
  • Slittamento dal 7 al 31 marzo 2020 del termine entro il quale i sostituti di imposta devono trasmettere la certificazione unica
  • Slittamento dal 28 al 31 marzo 2020 della scadenza entro cui gli enti terzi (fra cui banche, assicurazioni, enti previdenziali e amministratori di condominio) devono inviare i dati utili per la dichiarazione dei redditi precompilata.
  • Proroga al 5 maggio 2020 del giorno in cui la dichiarazione precompilata sarà disponibile per i contribuenti sul portale dell’Agenzia delle Entrate.
  • Slittamento dal 23 luglio al 30 settembre 2020 della scadenza per l’invio del 730 precompilato.

Tutte le informazioni dettagliate alla pagina dedicata.
 

In pillole:

  • bonus sociali utenze: prorogati di 60 giorni i termini per la richiesta del rinnovo dei bonus sociali per acqua, luce e gas in scadenza dal 1° al 30 aprile 2020; le agevolazioni restano in vigore.
  • dichiarazione dei redditi precompilata: banche, assicurazioni, asili nido, enti previdenziali, veterinari hanno tempo fino al 31 marzo 2020 per inviare all'Agenzia delle Entrate i dati necessari per la dichiarazione dei redditi precompilata.
  • udienze tributarie: le udienze in programma tra il 9 marzo e il 15 aprile 2020 sono sospese e rinviate a data da individuare successivamente al 15 aprile 2020.
  • approvazione bilanci: esteso da 120 a 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio sociale il termine per l'approvazione del bilancio delle aziende; ammesso il voto in assemblea in modalità telematica.
  • pagamenti inail: per le prestazioni non continuative è necessario presentare l'iban, mentre per le prestazioni continuative è predisposto uno specifico calendario di accesso agli uffici postali.
  • procedure di mediazione: sospese fino al 15 aprile 2020 dopodichè si potrà procedere anche in videoconferenza.


LINK UTILI