Cresce ancora l’occupazione nel settore calzaturiero

Il sindaco all'inaugurazione

Oltre 200 aziende, quasi 1600 addetti e un fatturato in continua crescita. Il settore calzaturiero a Fucecchio è più forte di qualsiasi crisi e negli ultimi anni si è trasformato nella vera locomotiva economica del territorio. Il numero di persone impiegate in questo settore produttivo, simbolo del made in Italy, in 6 anni a Fucecchio è cresciuto del 57% e ha raggiunto numeri decisamente ragguardevoli, arrivando a rappresentare il 22,4% degli occupati. Numeri, quelli forniti dall'ISTAT e Camera di Commercio, che il sindaco Alessio Spinelli ha snocciolato con soddisfazione in occasione dell’inaugurazione del 10 ottobre 2019 del nuovo stabilimento del Gruppo Manifatture Italiane, un colosso da 80 milioni di fatturato e 700 mila paia di scarpe all’anno prodotte.

La crescita del settore, come detto, a Fucecchio è stata costante ed evidente nell’aumento degli addetti: + 15,8%  nel biennio 2012-2014, + 16,1%  tra 2014 e 2016 e + 8,1%  per il biennio 2016-2018. Dati che fanno del comparto calzaturiero il primo tra quelli produttivi e che rappresentano una fetta consistente dell’intera industria manifatturiera che sul territorio di Fucecchio conta quasi 3600 addetti. 

Sono numeri veramente importanti – dice il sindaco Spinelli – che si aggiungono a quelli del settore conciario. Insieme formano un polo produttivo fondamentale per il nostro comune e per l’intero territorio. E’ chiaro che l’industria conciaria lavorando la materia prima necessita di minore manodopera rispetto alla produzione di calzature. Ed infatti nonostante il numero di aziende simile quello degli addetti è decisamente superiore in quest’ultimo.

Fino al 2013 il numero degli addetti impiegati nei due settori a Fucecchio era pressoché identico, poi il settore calzaturiero ha proseguito la crescita diventando un polo di attrazione anche per aziende che avevano sede in altri comuni.

Di questo – ha aggiunto il sindaco - non posso che essere particolarmente soddisfatto. Il lavoro e la crescita economica devono essere sostenuti in tutti i modi. Noi come amministrazione comunale stiamo compiendo sforzi sia per migliorare le infrastrutture sia per sviluppare la formazione professionale avvicinando il mondo della scuola a quello del lavoro.