Coronavirus: come cambiano i servizi della Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa

Logo Società della Salute

Per garantire una maggiore sicurezza dei lavoratori e dei cittadini, limitando al minimo tutti gli spostamenti, la Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa ha disposto una riorganizzazione temporanea del servizio sociale professionale, nel rispetto del DPCM 8 marzo 2020 e di tutte le successive norme in materia di contrasto al Coronavirus. Sarà comunque assicurata una presa in carico tempestiva per le situazioni di urgenza, emergenza o di indifferibilità.

L’attività di Segretariato Sociale sarà svolta mediante reperibilità telefonica nelle seguenti fasce orarie:

  • dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.30
  • martedì e giovedì dalle ore 14 alle 17
  • garantita nelle stesse fasce orarie, sempre mediante reperibilità telefonica, anche l’attività di Punto Insieme.

Saranno comunque assicurate idonee modalità di consegna della documentazione nel caso non sia possibile procedere in via telematica, che rimane il metodo di accesso e scambio di documentazione privilegiato.

I contatti, suddivisi per area, del Segretariato Sociale e Punto Insieme:

Per ogni area - Valdarno inferiore, Empolese e Valdelsa - è individuato, inoltre, un nucleo di operatori che assicuri la presenza in servizio e che, in accordo con il Segretariato Sociale, garantisca la presa in carico territoriale, sia mediante relazione telefonica e telematica, che, nei casi indifferibili, mediante incontro con il soggetto richiedente, adottando le cautele di cui alle norme nazionali.

Sono inoltre disposte le seguenti variazioni:

  • chiusura al pubblico della sede di Via Solferino 11 a Castelfranco di Sotto (PI) precisando che i contatti con il pubblico dovranno avvenire esclusivamente per e-mail e telefono;
  • il servizio di Punto Informativo Unitario presso il Comune di Montopoli (PI) è ridotto alla fascia oraria lunedì mercoledì giovedì venerdì 10-12 martedì 15-17, con le modalità indicate al punto precedente;
  • il servizio dei Punti Informativi per Stranieri è sospeso, lasciando unicamente la figura del coordinatore in servizio, il quale svolgerà reperibilità telefonica dalle 9 alle 13 dal lunedì al venerdì al numero 320 2569478;
  • il servizio di mediazione linguistica è sospeso e sostituito con la mediazione telefonica o via mail, anche per i servizi derivanti da esigenze scolastiche;
  • i servizi di consegna spesa e farmaci agli anziani avvengano con le cautele previste dal DPCM 9 marzo 2020 (rispetto distanze minime, senza avere contatto fisico, ecc.).

Sono sospesi:

  • servizio di trasporto sull’assistenza domiciliare leggera;
  • servizio di consulenza legale;
  • attività educative di gruppo;
  • corsi di lingua per stranieri;
  • tutte le attività formative;
  • assistenza specialistica scolastica all’interno delle scuole in conseguenza della sospensione delle attività didattiche, con possibilità di attivazione al domicilio dell’assistenza specialistica;
  • centri di socializzazione per anziani;
  • inserimenti socio-assistenziali, stage FSE Progetto ORA, stage derivanti dal PON Ministeriale e quelli derivanti dal progetto SPRAR.

RSA E STRUTTURE OSPEDALIERE

Limitato l’accesso dei visitatori alle aree di degenza da parte delle direzioni sanitarie ospedaliere e agli ospiti delle residenze sanitarie assistenziali per non autosufficienti.
Sospese le attività semiresidenziali per le persone anziane non autosufficienti e per le persone disabili e delle attività dei centri diurni della salute mentale a gestione diretta su tutto il territorio di pertinenza della Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa.