Borse di mobilità professionale in Europa

Banner

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, attiva borse individuali di mobilità professionale per svolgere un’esperienza lavorativa o di tirocinio in un Paese dell’Unione Europea o dell’EFTA (Norvegia, Islanda, Svizzera e Liechtenstein) diverso da quello di residenza.

Per accedere a questa opportunità è necessario:

  • essere disoccupato, iscritto ad un Centro per l’impiego o inattivo (es. studente) prima della stipula di un contratto di lavoro/tirocinio/apprendistato in un paese dell’Unione europea diverso da quello di residenza;
  • aver compiuto 18 anni;
  • essere cittadino dell’Unione Europea residente in Toscana;
  • essersi recati presso un Centro per l’impiego della Toscana per la verifica dei requisiti e per l’aggiornamento del Patto di servizio con l’azione “Servizi Eures”;
  • essere in possesso del contratto o della lettera di impegno alla stipula del datore di lavoro.

La domanda di finanziamento, corredata dalla documentazione prevista dal bando, deve essere presentata entro il 30 giugno 2021 secondo le seguenti modalità:

  • Apaci, tramite tessera sanitaria attivata oppure previa registrazione (credenziali utente e password) in qualità di Cittadino, selezionando come Ente Pubblico destinatario “Regione Toscana Giunta”;
  • tramite pec all’indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it.

Maggiori informazioni sul bando e su relativi requisiti e domande alla pagina dedicata sul portale di Giovanisì.