Premio Leone Rampante

Il Leone Rampante è un premio istituito dall'amministrazione comunale nel 2004 destinato ai cittadini, nati o residenti a Fucecchio, che con la loro opera nel campo della cultura, delle arti, delle scienze, del lavoro, della politica, della filantropia, dello sport, del sociale e nella tutela dei diritti umani, si sono particolarmente distinti. 
L'istituzione di questo premio è nata dalla volontà dell'amministrazione comunale di assegnare un riconoscimento a chi ha reso un servizio alla comunità, dando così lustro al nome di Fucecchio. 
Le designazioni per il Leone Rampante possono essere formulate dal sindaco, dalla giunta, dal consiglio comunale, ma anche dalle imprese locali e da cittadini impegnati in attività sociali.
Il premio viene assegnato il 3 ottobre, festività di San Candido, Santo Patrono di Fucecchio, in una cerimonia nella Sala del Consiglio Comunale

Chi ha ricevuto il Leone Rampante

Hanno ricevuto il Leone Rampante: la Cooperativa sociale agricola Sinergic@ per il progetto "Ortolani Coraggiosi" (2019), Mons. Andrea Pio Cristiani (2018), il campione del mondo di tiro a volo Stefano Narducci e Isakha Nokho (2017); il Dj Federico Scavo (2016); il giornalista e scrittore Riccardo Cardellicchio e il campione di pallavolo Simone Buti (2015); la Cooperativa di consumo di Fucecchio e il maestro Mario Catastini (2014); il presidente della Fondazione Montanelli Bassi Alberto Malvolti e l'imprenditore Alessandro Nieri (2013); l'imprenditore Stefano Nesi e l'editore Aldemaro Toni (2012); il Corpo Musicale “A. Mariotti – La Primula” (2011); l’imprenditore Norico Soldaini (2010); il medico Paolo Aglietti e il maestro Fabio Bagnoli (2009); l'atleta Alessandro Lambruschini e il manager Giovanni Moriani (2008); il pubblicitario Giovanni Settesoldi e il musicista Riccardo Donati (2007); il Presidente nazionale Fratres Luigi Cardini e l'imprenditrice Alessandra Lucci (2006); Monsigno Idilio Lazzeri ed il ciclista Andrea Tafi (2005); i ricercatori Fulvio Gini e Giuseppe Catastini (2004).